Scuola:ora pensare a studenti

(ANSA) – ROMA, 9 LUG – “Va dato atto al governo di aver compiuto uno sforzo ingente per dare di piu’ alla scuola. Piu’ risorse, chiamata dei docenti da parte dei dirigenti, nuove fasi nel piano assunzioni e modifica del comitato di valutazione dei docenti sono tutte novita’ positive. Ma dare di piu’ non basta se non si individuano anche gli obiettivi fondamentali per un profondo cambiamento della scuola come l’innalzamento dei livelli di apprendimento degli studenti, la riduzione delle disuguaglianze territoriali e il contrasto alla dispersione. Non basta mettere in campo solo politiche del personale, che assorbono piu’ dell’80 per cento delle risorse: occorrono piuttosto politiche per gli studenti. Se non utilizzeremo gli interventi in questa direzione saremmo di fronte per l’ennesima volta a un riformismo incompiuto, che l’Italia non puo’ piu’ permettersi”. Lo afferma la deputata Milena Santerini del gruppo

“Per l’Italia-Centro Democratico”.

Leave a Comment