Santerini (Pi-Cd): paghiamo a caro prezzo chiusura Mare nostrum

Santerini (Pi-Cd): paghiamo a caro prezzo chiusura Mare nostrum
Bisogna potenziare le operazioni di soccorso

Roma, 15 apr. (askanews) – “Occorre potenziare le operazioni di soccorso e per far questo occorre una politica più coraggiosa e responsabile verso l’immigrazione. Stiamo pagando a caro prezzo la chiusura di Mare Nostrum, sostituita da Frontex che è un’operazione di sorveglianza e non di soccorso. Quanto all’accoglienza sul territorio, il governo fa benissimo a richiamare regioni come Lombardia e Veneto ai loro doveri”. Lo haaffermato la deputata di ‘Per l’Italia-Centro Democratico’ ed esponente di Democrazia Solidale, Milena Santerini, dichiarando il voto favorevole alla proposta di legge per l’istituzione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione.

“Il 3 ottobre, giorno della strage di Lampedusa, aveva segnato un risveglio delle coscienze e può rappresentare ora un momento per ricordare le storie delle vittime e avviare una strategia unitaria verso i richiedenti asilo che fuggono da guerre e
violenza. Con una buona redistribuzione dei profughi c’è posto per tutti in Europa – ha sottolineato Santerini – ma occorre un
piano di accoglienza efficace e la revisione del Trattato di Dublino per riconoscere il diritto dei profughi al ricongiungimento familiare in altri paesi europei”.

Leave a Comment