Santerini (Des-Cd): da Lega proposta razzista

(ANSA) – ROMA, 16 GIU – “Proporre ai Comuni di chiedere il certificato penale ai richiedenti asilo che lavorano con i minori come ha fatto la Regione Lombardia equivale a considerare tutti gli ‘stranieri’ potenzialmente pedofili o delinquenti. Si tratta di una forma di razzismo che discrimina i non italiani e non contribuisce a proteggere i bambini, dato che la vigilanza e’ gia’ operata dai Comuni. Quello che la Lega vuole evitare e’ che i rifugiati e gli immigrati si dimostrino utili, come gia’ sono, nel lavoro, nel volontariato, nei servizi. Il gioco del sospetto sui rifugiati ‘pericolosi’ serve solo a ritardare la loro integrazione e minare la fiducia che e’ alla base di una societa’ coesa e sicura”. Lo dichiara Milena Santerini, deputata del gruppo ‘DeS-Cd’, Presidente dell’Alleanza parlamentare contro l’odio del Consiglio d’Europa. (ANSA). PH 16-GIU-17 13:59

Leave a Comment