9COL – WELFARE, SANTERINI (CP): ADERISCO AD APPELLO ALLEANZA CONTRO POVERTA’

9COL – WELFARE, SANTERINI (CP): ADERISCO AD APPELLO ALLEANZA CONTRO POVERTA’

WELFARE, SANTERINI (CP): ADERISCO AD APPELLO ALLEANZA CONTRO POVERTA’ (9Colonne) Roma, 16 feb – “Aderisco all’appello ‘Una risposta a tutti i poveri, a ogni povero la giusta risposta’ diffuso dalle associazioni aderenti all’Alleanza contro la povertà. Occorre estendere e applicare con efficacia il Reddito d’Inclusione (Rei), appena introdotto dal Governo Gentiloni: si tratta di un’azione concreta e seria, attraverso una scelta storica che ha dotato l’Italia di una misura nazionale e strutturale contro la povertà assoluta”. Lo dichiara la deputata Milena Santerini, docente di Pedagogia all’Università Cattolica e candidata alla Camera per Civica Popolare a Brescia, Bollate-Sesto San Giovanni e Genova-Savona-Imperia. “Come chiede l’Alleanza, obiettivo della prossima Legislatura – sottolinea Santerini, sostenitrice in questa legislatura dell’approvazione del Rei – dovrebbe essere estendere la copertura del Rei ed incrementare il contributo economico adottando un Piano nazionale pluriennale che superi progressivamente le attuali carenze. La fase in corso, quella dell’attuazione del Rei, è cruciale: è basata sulla capacità dei soggetti del welfare locale di tradurre il Rei in pratica, dai Comuni – titolari del Rei – alle altre realtà dei territori, a partire da Centri per l’impiego, il Terzo Settore e le forze sociali. Si tratta di una misura che può aprire una stagione di rinnovamento del welfare, evitando misure una tantum e concentrandosi su interventi strutturali; ponendo al centro il welfare locale, per costruire nei territori le risposte più adatte alle esigenze delle persone, costruendo una stretta collaborazione tra diversi livelli di governo (Stato-Regioni-Comuni) e tra soggetti pubblici e realtà di rappresentanza sociale”. (PO / red) 161246 FEB 18

Immigrazione, Santerini: “Aderisco all’Agenda per le migrazioni dell’associazionismo cattolico. Ispiriamoci all’indicazione di Papa Francesco: Accogliere, Proteggere, Promuovere, Integrare”.

Immigrazione, Santerini: “Aderisco all’Agenda per le migrazioni dell’associazionismo cattolico. Ispiriamoci all’indicazione di Papa Francesco: Accogliere, Proteggere, Promuovere, Integrare”.

“Aderisco in modo convinto alle sette proposte dell’associazionismo cattolico, redatte a partire dai 20 punti proposti dal Dicastero per la promozione dello sviluppo umano del Vaticano e dal Global Compact, l’accordo sui migranti che verrà adottato dalle Nazioni Unite dal 2018”. Lo dice l’onorevole Milena Santerini, in lista alla Camera per Civica Popolare a Brescia, Bollate-Sesto San Giovanni e Genova, tra i primi candidati ad aderire all’Agenda per le migrazioni, presentata l’8 febbraio a Roma da Acli, Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo, Associazione Papa Giovanni XXIII, Azione Cattolica, Centro Astalli, Centro Missionario Francescano Onlus, CNCA, Comboniani, Comunità Sant’Egidio, Conferenza Istituti Missionari Italiani, Salesiani per il Sociale, Fondazione Casa della carità, Fondazione Somaschi, Gioventù Operaia Cristiana, Istituto Sturzo, Movimento dei Focolari Italia, Paxchristi, Vides.

Continua Santerini, presidente dell’Alleanza contro l’intolleranza e il razzismo del Consiglio d’Europa: “Dobbiamo innanzitutto ringraziare queste associazioni perché, in tempo di muri, costruiscono ponti verso i migranti. La politica deve ispirarsi all’indicazione di Papa Francesco: Accogliere, Proteggere, Promuovere, Integrare. Occorre pensare a nuove modalità di ingresso in Italia senza costringere chi arriva a chiedere asilo e regolarizzare gli stranieri “radicati” sul modello di Spagna e Germania. Lo squilibrio a favore dei Cas, i Centri di accoglienza straordinaria, è ancora troppo forte e ne risente la qualità dell’accoglienza: l’intero sistema deve essere riunificato nello Sprar”. Santerini, che alla Camera ha lavorato per l’approvazione delle riforma della cittadinanza, ricorda poi l’obiettivo mancato dell’attuale legislatura: “Occorre introdurre lo ius culturae per adeguarsi al mutato contesto sociale: i ragazzi cresciuti tra i banchi delle nostre scuole sono “qui da una vita”, devono essere riconosciuti italiani. Basta “italiani senza cittadinanza””.

Brescia-sabato 10 ore 11:30. Presentazione candidati lista Lorenzin

Brescia-sabato 10 ore 11:30. Presentazione candidati lista Lorenzin

Sabato 10 febbraioore 11:30, presso il Caffè della stampa in Piazza Loggia a Brescia, si terrà la conferenza stampa di presentazione delle liste per la Camera e la Regione della lista CIVICA POPOLARE con Lorenzin.
Saranno presenti l’on. Milena Santerini, capolista, il coordinatore provinciale dr. Paolo Campi e gli altri candidati nei collegi plurinominali della Camera di Brescia e provincia. In questa occasione verranno illustrati i principali temi del programma elettorale.
Seguirà piccolo buffet.

“Aderisco alle proposte della campagna “Mettiamoci in gioco”.La politica deve ascoltare di più le associazioni e i sindaci che si impegnano nel contrasto del gioco d’azzardo”

“Aderisco alle proposte della campagna “Mettiamoci in gioco”.La politica deve ascoltare di più le associazioni e i sindaci che si impegnano nel contrasto del gioco d’azzardo”

Lo dice l’onorevole Milena Santerini, candidata alla Camera per Civica Popolare a Brescia e Bollate-Sesto San Giovanni, commentando le richieste avanzate dalla 3^ edizione degli Stati Generali per il contrasto al gioco d’azzardo, promossa il 29 gennaio a Milano dalla campagna “Mettiamoci in Gioco” e da Anci Lombardia. Continua Santerini: “Aderisco con convinzione alla proposta, formulata oggi dalla campagna di impegnarmi per approvare una legge nazionale che possa regolamentare in maniera univoca il gioco d’azzardo: zero pubblicità sui media e nei luoghi pubblici, ridurre di almeno un terzo le possibilità di accesso all’azzardo, garantire non un proibizionismo che favorirebbe il sommerso bensì un gioco d’azzardo normato in termini di dislocazioni e orari, assicurare cure gratuite a coloro che soffrono di dipendenza“.  “Non ci possiamo permettere – continua la deputata – di sacrificare le vite e la salute di tanti, in particolare i  pensionati”.

Senato, Santerini (Des): Grazie a Mattarella per nomina Segre

Senato, Santerini (Des): Grazie a Mattarella per nomina Segre

(LaPresse) – “Ringrazio il Presidente Sergio Mattarella per la nomina a senatrice a vita di Liliana Segre, in un momento in cui riemerge la pericolosità dell’antisemitismo e dei razzismi”, dichiara l’on. Milena Santerini, deputata di Democrazia Solidale e presidente dell’Alleanza contro l’intolleranza e il razzismo del Consiglio d’Europa.”Da decenni Liliana, a cui mi lega una profonda amicizia, svolge un ruolo educativo fondamentale per i giovani italiani e milanesi, testimoniando l’orrore della Shoah”. (Segue).

 

 

Lombardia: Santerini (Des),Fontana cita Carta ma non conosce

Lombardia: Santerini (Des),Fontana cita Carta ma non conosce

(ANSA) – ROMA, 16 GEN – “Il leghista Fontana parla di razza citando l’art. 3 della Costituzione. Peccato che la parola ‘razza’ compaia nella nostra Carta per condannare il razzismo, non per giustificarlo. La Costituzione dice, appunto, che non bisogna fare distinzioni sulla razza. Sulla base di questa falsa ideologia, del tutto sconfessata dalla ricerca scientifica, nella storia sono state fatte discriminazioni verso gruppi eminoranze e si e’ arrivati a violenza e genocidi. Nei giorni in cui ricordiamo la Shoah bisogna cambiare anche il linguaggio che finisce col giustificare razzismo e antisemitismo”. Lo dichiara la deputata di Democrazia Solidale e membro dell’Alleanza contro l’intolleranza e il razzismo del Consiglio d’Europa, Milena Santerini.(ANSA).

MEMORIALE SHOAH, SANTERINI: “BENE CONTRIBUTO MIBACT, BINARIO 21 CENTRO RICERCA” 

MEMORIALE SHOAH, SANTERINI: “BENE CONTRIBUTO MIBACT, BINARIO 21 CENTRO RICERCA” 

(OMNIMILANO) Milano, 15 GEN – “Voglio esprimere tutto il mio apprezzamento per la decisione del Ministro Franceschini di stanziare un contributo di  per il progetto di recupero e valorizzazione del Memoriale della Shoah di Milano”. Così in una nota Milena Santerini, deputata di Democrazia Solidale e membro della Comunità di Sant’Egidio e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, cui si deve l’idea iniziale di recuperare i sotterranei della Stazione e adibirli a Memoriale. “Il decreto del Mibact – prosegue – permetterà di completare i lavori di restauro dei sotterranei della Stazione Centrale di Milano, il Binario 21, da cui sono partiti migliaia di deportati tra il 1943 e il 1945 verso i campi di sterminio. Fin d’ora il Binario 21 è luogo di memoria frequentato da molti giovani, ma deve diventare sempre più un centro di ricerca e di studio”. red 151046 GEN 18